menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meno reati contro le attività commerciali, in calo anche in città: dato inferiore dal 2008

Nel 2015, sono stati 884 gli atti criminosi contro le attività economiche censiti nella provincia di Padova: 281 in meno rispetto al 2014 (erano stati 1.165), pari al 24%

Sono 884 gli atti criminosi contro le attività economiche censiti nella provincia di Padova nel corso del 2015: 281 in meno rispetto al 2014 (1.165), pari al 24%. Per quanto riguarda i territori, i più colpiti rimangono Padova e i comuni della cintura (69%), seguiti dall’alta Padovana (11,9%). I dati raccolti dall’Osservatorio economico della Confesercenti segnano però un’inversione della tendenza registrata dal 2008 al 2014: quello del 2015, è il dato inferiore dal 2008.

SETTORI. "Per quanto riguarda i singoli settori - spiega Nicola Rossi, presidente di Confesercenti - segnaliamo una generale diminuzione di atti criminosi in quasi tutti, ma con alcune eccezioni: i bar, pur subendo una diminuzione (da 180 a 172), crescono in percentuale rispetto al totale, idem per quanto riguarda i supermercati, le farmacie, i centri commerciali, le tabaccherie, i ristoranti ed i negozi in genere (cala in percentuale abbigliamento, alimentari e distributori). Questo significa che le bande criminali si stanno riorganizzando verso le imprese dotate di minori sistemi di protezione".

CRIMINALITÀ VIAGGIANTE. "Si tratta di una sorta di criminalità viaggiante, ci indicano i nostri soci, che rimane nel territorio qualche settimana compie furti e atti criminosi e poi sparisce - continua Rossi - in alcuni casi si tratta di furti su commissione. Per quanto riguarda le tipologie di atto criminoso, è ancora il furto quello più diffuso, con il 70% dei casi, ma crescono le rapine e le aggressioni. Calano invece le truffe, gli incendi dolosi e i tentati furti".

CALA ANCHE IL DATO DI PADOVA CITTÀ. "Per quanto concerne il territorio - prosegue Rossi - va segnalato come la diminuzione degli atti criminosi riguardi tutta la provincia, anche se percentualmente la riduzione è più concentrata nell’Alta Padovana (-34,4%), nell’area termale (-31,1%), nella città di Padova e nella cintura (-22%). Fanali di coda il Conselvano e la Bassa Padovana. Per la città di Padova, la diminuzione degli atti segnalati va dai 509 del 2014 ai 339 del 2015 (170 atti in meno pari al -33%)".

A NOVEMBRE 3 ATTI CRIMINOSI AL GIORNO. Il mese peggiore è stato quello di novembre, con 100 atti criminosi rilevati dall’osservatorio: 3 al giorno contro i 5 del 2014. A luglio e ad agosto si è verificata la percentuale minore di reati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento