rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Cronaca

Ritrovato nel fiume Brenta il cadavere del 15enne Ahmed

il cadavere di Ahmed Joudier è stato recuperato intorno alle 10.15 della mattinata di oggi, 26 aprile, dai vigili del fuoco nel fiume Brenta sotto alla passerella pedonale che collega Torre a Cadoneghe

Terminate anche le ultime speranze: il cadavere di Ahmed Joudier è stato recuperato intorno alle 10.15 della mattinata di oggi, 26 aprile, dai vigili del fuoco nel fiume Brenta sotto alla passerella pedonale Virginio Benetti, che collega Torre a Cadoneghe.

Ritrovamento

La triste scoperta è stata compiuta dai sommozzatori dei vigili del fuoco, che stavano scandagliando l'area dopo il ritrovamento a poca distanza (avvenuto un paio di ore prima) del cellulare del 15enne, scomparso da casa dalla serata di giovedì 21 aprile, quando era uscito con la sua bici rossa. Il suo corpo è stato trovato a circa sette metri di profondita: recuperato, è stato subito portato sull'argine del fiume. Il riconoscimento è stato pressoché immediato: i soccorritori hanno infatti riconosciuto subito la felpa nera con striscia grigia e i pantaloni della tuta neri, abbigliamento con cui era stato visto l'ultima volta. Ora rimane da capire cosa sia realmente successo ad Ahmed, che prima di sparire aveva scritto alla fidanzata di avere paura perché qualcuno lo aveva minacciato e temeva per la sua incolumità. Sul luogo del ritrovamento anche il padre, che non vedeva il 15enne da quando era piccolo ma che ha seguito con la madre tutta la fase delle ricerche.

27d9c4a7-413a-426d-bf78-5a1084f218da-20523147c-6953-4938-b3b5-5ddc7dcd1e88-2ef1c8071-a2c7-4e88-a18c-8685e6012892-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritrovato nel fiume Brenta il cadavere del 15enne Ahmed

PadovaOggi è in caricamento