menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Noventa Padovana: "Menopausa" Sotto choc, ma il referto non è suo

Una donna di 41 anni si è sottoposta ad un esame medico per accertarsi di poter concepire dei figli. L'esito è stato inclemente, tanto da farle venire una gastrite. In realtà, quel risultato apparteneva ad un'altra

Dopo tre settimane di attesa, arriva l'esito della visita medica: è in menopausa. Ma quel referto non è il suo.

LA VISITA MEDICA. Succede a Noventa Padovana. Come riporta il Gazzettino di Padova, una donna di 41 anni, sposata e in cerca da tempo di un figlio ancora non arrivato, si sarebbe sottoposta ad un esame, lo scorso 14 settembre, al distretto sanitario di Peraga di Vigonza. Le analisi avrebbero dovuto chiarire se ci fosse un problema, dietro quella mancata gravidanza.

"È IN MENOPAUSA". L'esito sarebbe stato dei più nefasti. Il referto riportava chiaramente che la donna era ormai entrata in menopausa e che, quindi, non c'era alcuna possibilità, per lei, di concepire. Una notizia che le avebbe letteralmente fatto crollare il mondo addosso, provocandole dei dolori lancinanti allo stomaco, sconfinati in una gastrite che non si risolverà prima di un mese di terapie.

MA È UN ERRORE. Tuttavia, dopo avere ricontrollato quel certificato con accuratezza, la donna avrebbe scoperto che era stato fatto un errore: il cognome era quello, ma non il nome e i dati anagrafici. Insomma, quel referto non era il suo. Immensa la gioia, ma anche lo spavento procurato da quello sbaglio, con conseguenze anche per la sua salute. Di qui, la decisione di presentare un esposto, per scongiurare in futuro il ripetersi di episodi analoghi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento