menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rientro di "cervelli", Regione finanzia master universitari per giovani veneti all'estero

È quanto dispone la delibera della Giunta regionale che ripristina quest'anno il rapporto di collaborazione con i tre Esu del Veneto dedicato a contribuire alle spese di viaggio, frequenza (tasse), vitto e alloggio degli oriundi veneti under 39

La Regione Veneto stanzia 30mila euro per finanziare la frequenza a master universitari di giovani di origine veneta che siano emigrati all’estero per almeno cinque anni consecutivi.

IL PROGETTO. È quanto dispone la delibera della Giunta regionale, approvata dall’assessore al Sociale e ai flussi migratori Manuela Lanzarin, che ripristina quest’anno il rapporto di collaborazione con i tre Esu del Veneto dedicato a contribuire alle spese di viaggio, frequenza (tasse), vitto e alloggio degli oriundi veneti under 39 che decidano di frequentare un master di primo o secondo livello in uno degli atenei della regione.

RIENTRO DI "CERVELLI". "L’iniziativa rientra nel programma annuale della Regione a favore dei veneti nel mondo e - sottolinea l’assessore - potrà dare un valido aiuto alla diffusione del vasto patrimonio culturale veneto tra le nuove generazioni di emigranti. Nonché rinsaldare i legami tra veneti espatriati e terra d’origine, favorendo lo scambio di conoscenze e il rientro di 'cervelli'".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento