Cronaca

Reporter padovano arrestato in Bielorussia e liberato dall'ambasciata

Claudio Locatelli si trovava a Minsk per seguire le giornate di elezioni in Bielorussia. Rinchiuso in carcere per tre giorni è stato liberato grazie all'intervento dell'ambasciata italiana

Claudio Locatelli si trovava a Minsk per seguire le giornate di elezioni in Bielorussia. Una volta chiuse le urne sono cominciate immediatamente manifestazioni in tutto il Paese. Lukashenko è stato confermato ancora una volta al potere che tiene saldamente da luglio 1994. Elezioni che per tantissimi, non solo in Bielorussia, sono state definite una farsa.

Ambasciata

Locatelli, lombardo di nascita ma padovano di adozione, non è la prima volta che si muove in situazioni di crisi internazionale e non è certo un reporter privo di esperienza. Nonostante questo la polizia militare che ha fatto dei veri propri rastrellamenti per le strade, arrestando un numero considerevole di manifestanti, lo ha rinchiuso per tre giorni in un cella.

Detenzione

L’intervento dei funzionari italiani, che anche Locatelli definisce “un ottimo lavoro” è stato tempestivo, l’ambasciata si è subito adoperata per liberarlo. Si attende solo sia imbarcato su un aereo e riportato a casa. Locatelli, che abbiamo contattato direttamente, ha preferito non sbilanciarsi su quanto visto e vissuto scegliendo un atteggiamento prudente e rispettoso del lavoro dei funzionari italiani.

Repressione

Intanto il ministero dell'Interno bielorusso ha affermato che la polizia ha usato armi da fuoco contro un gruppo di persone che protestavano a Brest, nel sud-ovest del Paese, e che uno dei dimostranti è stato ferito. A riportarlo è l'agenzia Interfax. Secondo il ministero, gli agenti hanno sparato per difendersi dopo essere stati "attaccati da un gruppo di cittadini aggressivi che avevano in mano spranghe di metallo". La polizia bielorussa è accusata di ricorrere alla violenza per cercare di reprimere le proteste di questi giorni.

repressione minsk-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reporter padovano arrestato in Bielorussia e liberato dall'ambasciata

PadovaOggi è in caricamento