rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Noventa Padovana

Altre 44 persone con residenza fittizia: i "cittadini fantasma" salgono a quota 150

Nel corso dell'ultima settimana altre 44 persone segnalate al settore demografico del Comune ai fini della cancellazione dall'anagrafe della popolazione residente: di queste solo due sono di nazionalità italiana

Prosegue senza sosta l'attività di accertamento da parte della polizia locale di Noventa Padovana, atta a contrastare l'acquisizione di residenze fittizie da parte di cittadini nel territorio noventano.

Residenze fittizie

Nel corso dell'ultima settimana altre 44 persone segnalate al settore demografico del Comune ai fini della cancellazione dall'anagrafe della popolazione residente: tra i nominativi rilevati anche un nucleo familiare composto da quattro persone e uno composto da tre persone. Delle persone segnalate solo 2 riguardano cittadini di nazionalità italiana mentre i rimanenti riguardano cittadini di nazionalità straniera suddivisi in numero maggiore tra Romania, Mali, Nigeria e Gambia e Guinea e in numero inferiore tra Egitto, Ghana, Togo, Pakistan, Kenya e Sri Lanka. Spiccano tra i segnalati anche 29 cittadini di etnie diverse che avevano ottenuto la residenza in una struttura utilizzata per accogliere i profughi ma che nel corso del tempo hanno fatto perdere le proprie tracce. Con questi ultimi sono quasi 150 le persone segnate ai fini della cancellazione dall'anagrafe della popolazione residente. «L'attività in corso non è certamente passata inosservata - riferisce il comandante vice commissario Mario Carrai - tanto che alcuni soggetti, grazie anche al risalto mediatico delle operazioni, hanno già cominciato a telefonare per acquisire informazioni su quanto necessario per regolarizzare la propria posizione». Aggiunge il sindaco Marcello Bano: «Per noi il controllo del territorio è una priorità, quindi diventava indispensabile una verifica rispetto a chi si finge cittadino di Noventa usufruendo dei benefici che questo comporta. Noi non ci fermiamo qui, questa è la punta dell'iceberg. Chissà quanti di questi "anonimi" ci sono nei comuni contermini e nelle grandi città. A breve ci saranno controlli accurati in alcune palazzine in zona Oltrebrenta e la chiamata a tutti coloro che percepiscono ad esempio il reddito di cittadinanza. È chiaro che rispetto a queste tematiche c'è stato un cambio di passo da parte di questa amministrazione»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altre 44 persone con residenza fittizia: i "cittadini fantasma" salgono a quota 150

PadovaOggi è in caricamento