rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca Montegrotto Terme

Notte di terrore per due coniugi: bloccati in casa e minacciati di morte dal figlio ubriaco

Brutta avventura, fortunatamente senza gravi conseguenze, per i genitori di un pregiudicato polesano, che hanno ricevuto la spiacevole visita del figlio completamente ubriaco

Si è presentato a casa dei genitori a tarda sera, minacciandoli e spaventandoli tanto da costringerli a chiedere aiuto. Non contento, all'arrivo dei carabinieri ha aggredito anche loro ed è finito in manette.

L'agguato

Nottata di terrore per due coniugi residenti nel comune di Montegrotto, che la sera di lunedì 25 giugno si sono visti piombare in casa il figlio 39enne. Era ormai notte quando l'uomo, che risiede da tempo a Papozze in provincia di Rovigo, è tornato nel padovano: non per una visita di cortesia, ma per atterrire i propri genitori. Arrivato davanti all'abitazione, ha cominciato a inveire perchè gli aprissero la porta e quando la coppia se lo è trovato davanti ha subito capito che aveva alzato il gomito.

Le minacce

Alterato dall'alcol l'uomo è entrato a forza in casa e ha dato inizio a una lunga notte di provocazioni e insulti, arrivando a minacciare di morte il padre e la madre che, terrorizzati e stremati, alle 4.30 hanno telefonato ai carabinieri per essere liberati del figlio ormai ingestibile. Nemmeno la minaccia di rivolgersi alle forze dell'ordine è bastata a calmare il 39enne, che all'arrivo dei militari di Abano Terme è diventato ancor più violento, insultandoli, minacciandoli e rifiutando di lasciare l'appartamento. Accertati i suoi numerosi precedenti penali, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Pare invece che i genitori, fortunatamente rimasti illesi anche se spaventati, non abbiano intenzione di sporgere denuncia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di terrore per due coniugi: bloccati in casa e minacciati di morte dal figlio ubriaco

PadovaOggi è in caricamento