menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Restauri in Prato della Valle: alla statua di Menochio torna il braccio, a Pallavicino il dito

Concluso lo stralcio di sistemazione dei muretti, delle sedute e delle pavimentazioni della grande piazza di Padova. Il Comune ha investito circa 125mila euro

Si sono conclusi i lavori previsti dal secondo stralcio del progetto relativo al restauro dei muretti, delle sedute e delle pavimentazioni di Prato della Valle. Gli interventi di ripristino hanno riguardato, in particolare, la parte interna delle spallette comprese tra i due ponti degli obelischi e il lato esterno di una porzione di pavimentazione, quella verso l'ex Foro Boario, che risultava compromessa da avvallamenti e lesioni.

LE STATUE. Oltre alle opere manutentive sono state restaurate due statue: la numero 74, dedicata a Menochio, con la rimessa del braccio e la numero 65, in onore di Pallavicino, con il ripristino del dito. A comunicarlo, l’assessore all’edilizia monumentale Paolo Botton precisando che: "Sono stati eseguiti lavori di puntuale manutenzione e ripristino volti alla conservazione dei muretti in pietra di Vicenza e delle sedute che delimitano gli anelli delle statue lungo la Canaletta. Siamo intervenuti dove lo stato di degrado si presentava più elevato e in grado di compromettere sia la staticità che la conservazione degli elementi - informa Botton - Oltre a queste opere abbiamo sistemato una parte di pavimentazione particolarmente compromessa, dove erano presenti selcioni lesionati e frammentati che rendevano poco sicuro il camminamento". Il progetto messo a punto dal settore edilizia pubblica e impianti sportivi del Comune, ha previsto un investimento per il Comune di circa 125 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento