menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Loggia e Odeo Cornaro (foto da padovacultura.padovanet.it)

Loggia e Odeo Cornaro (foto da padovacultura.padovanet.it)

Al via il restauro della loggia e odeo Cornaro di via Cesarotti

La collaborazione tra pubblico, Comune, e privato, Acciaierie Venete, permetterà la tutela del primo esempio in Italia di complesso multimediale, un patrimonio storico che Padova vuole proteggere

Inizieranno a breve i lavori di restauro della loggia e odeo Cornaro. Due gli interventi previsti al primo piano del monumento: consolidamento statico del salone e restauro degli affreschi. Un progetto dal costo complessivo di 40mila euro finanziato grazie a una convenzione tra comune di Padova e Acciaierie Venete.

UNA COLLABORAZIONE TRA PUBBLICO E PRIVATO. "Valorizziamo la cultura e il patrimonio artistico-architettonico della città attraverso la collaborazione tra pubblico e privato – spiega l’assessore all’Edilizia pubblica e monumentale Fabrizio Boron – Si tratta di una partnership efficace che ci consente di far fronte al restauro e alla manutenzione necessaria, urgente, del complesso e che offre una duplice opportunità: al Comune, di valorizzare e promuovere il patrimonio storico di Padova, alle Acciaierie Venete di fare cultura d’impresa legando strettamente l’identità dell’azienda al territorio”.

TUTTI I DETTAGLI DEI COSTI. Dei 40mila euro necessari al restauro del complesso di via Cesarotti, 11.300 euro vengono investiti per realizzare il rinforzo statico del pavimento, la revisione della copertura per eliminare le infiltrazioni, il consolidamento del soffitto in arelle, il restauro e la fornitura e posa di nuovi infissi e il completamento dell’impianto elettrico e di riscaldamento, nonché la realizzazione di una nuova scala di emergenza metallica a servizio della loggia. I rimanenti 28.500 euro, di cui 2.500 per oneri inerenti la sicurezza, vengono sostenuti per il restauro degli affreschi del primo piano della Loggia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento