menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studio sulla funzione delle proteine Università di Padova sale sul podio

Spetta al team di ricerca padovano il secondo piazzamento nella competizione mondiale Cafa. La squadra è stata impegnata in un progetto per decodificare la sequenza proteica con il professor Tosatto

La ricerca dell’università di Padova conferma la sua eccellenza a livello internazionale aggiudicandosi il secondo posto alla competizione mondiale Cafa (Critical assessment of function annotation), con il team di ricercatori guidato dal professor Silvio Tosatto, docente di dipartimento di Scienze biomediche.

CAFA. La competizione Cafa, alla sua seconda edizione, coinvolge i ricercatori delle maggiori università del mondo nella predizione delle funzioni delle proteine dalla loro sequenza. Il team padovano è composto, tra gli altri, da Manuel Giollo, dottorando al 3° anno in Ingegneria dell’informazione, Damiano Piovesan, assegnista di ricerca in Bionformatica, e dal professor Carlo Ferrari, docente di Ingegneria dell’informazione, che ha supportato la squadra. Li guida Silvio Tosatto, 39 anni, professore di Bionformatica e vincitore di vari progetti per ricercatori under 40, direttore di un gruppo di una dozzina di giovani ricercatori; “giovane cervello” rientrato in Italia nel 2002 dopo gli studi in Germania, a 32 anni nel 2007 è il più giovane professore associato delle Scienze della vita.

IL PROFESSORE. "Le proteine sono la base molecolare della vita e il loro malfunzionamento causa svariate malattie – spiega il professor Tosatto - composte da un alfabeto di venti lettere, gli amminoacidi, le proteine formano sequenze lunghe centinaia o migliaia di elementi. Nelle sequenze proteiche è codificata la funzione molecolare che queste svolgono, ovvero come agisce la proteina nella cellula. Poter predire questa funzione è un po’ come riuscire a comprendere il significato di un linguaggio sconosciuto di cui si conosce solo l’alfabeto. Capire cosa fanno le proteine - conclude il docente - significa sostanzialmente capire i processi che avvengono nella cellula, una conoscenza indispensabile per lo sviluppo di nuovi farmaci e per comprendere malattie genetiche e complesse".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento