menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
A Padova era il titolare di un'ortofrutta

A Padova era il titolare di un'ortofrutta

Titolare di un'ortofrutta a Padova, era ricercato in tutta Europa per truffa

In manette è finito Dragan S., 52enne croato che nel paese di origine aveva lasciato una scia di migliaia di euro di debiti e diverse denunce per truffa. Nel capoluogo euganeo aveva aperto un negozio comportandosi da cittadino modello

Ricercato in tutta Europa per truffe da centinaia di migliaia di euro, è stato scoperto a Padova in seguito a una denuncia di smarrimento di un contrassegno assicurativo di un veicolo, fatta poco tempo fa alla stazione dei carabinieri del capoluogo euganeo.

NUOVA VITA A PADOVA. Si tratta di Dragan S., 52enne croato che nel paese di origine aveva lasciato una scia di migliaia di euro di debiti e diverse denunce per truffa. Riuscito a far perdere le proprie tracce, si era trasferito a Padova dove aveva aperto un negozio di ortofrutta, comportandosi da cittadino modello.

S. Dragan-2L'ARRESTO. All'alba di questa mattina, però, i carabinieri lo hanno arrestato nella sua abitazione e portato nel carcere Due palazzi dove resta in attesa di estradizione. Tutti i procedimenti aperti sul suo conto sono giunti a delle condanne e in patria lo attendono 4 anni e 8 mesi di reclusione per le truffe poste in essere. La condanna definitiva è stata emessa dal tribunale di Pola nell’agosto del 2006.


I REATI CONTESTATI. In qualità di proprietario e direttore amministrativo di una ditta, nel luglio del 1998 aveva truffato l’istituto di credito “Kaptol Banka”, emettendo titoli non esigibili dopo avere ottenuto un prestito di 67 mila euro. Subito dopo, aveva utilizzato lo stesso stratagemma con un’altra banca, la “Zveza Bank Klegenfurt”, ottenendo un prestito di oltre 200 mila euro, che però un suo garante è stato costretto coattivamente a restituire. Dieci anni fa, quando il terreno iniziava a scottargli sotto i piedi, una volta compreso di non poter adempiere alle obbligazioni finanziarie, aveva dichiarato bancarotta e, arbitrariamente, aveva scelto i creditori da rimborsare. Poi la fuga in Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento