menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Latitante si nascondeva in un campo nomadi: "Ingaggiato per uccidere Teresa e Trifone"

In manette K.L., 54enne di Gemona del Friuli (Udine). A suo carico pendeva una pena di 4 anni, 9 mesi e 2 giorni di reclusione per i reati di furto, rapina, resistenza a pubblico ufficiale, evasione ed altri reati minori

Martedì mattina, durante un controllo all’interno di un campo nomadi di Lobia di San Giorgio in Bosco, i carabinieri della stazione di Piazzola sul Brenta hanno arrestato K.L.,  54enne di Gemona del Friuli (Udine), senza fissa dimora. L'uomo è stato rintracciato all’interno di una roulotte.

DOCUMENTI. Il 54enne ha mostrato ai carabinieri una carta di identità sulla quale era stata applicata la propria fotografia, ma le generalità appartenevano ad un'altra persona. I militari hanno quindi fatto degli accertamenti e l’uomo, vistosi scoperto, ha tentato una fuga disperata aggredendo i militari che, dopo una breve colluttazione lo hanno immobilizzato.

REATI. Terminate le verifiche sulla carta d'identità i carabinieri hanno scoperto quale fosse il motivo per il quale l’uomo aveva tentato la fuga: nei suoi confronti era pendente un ordine di carcerazione per cumulo di pene emesso dalla Procura della Repubblica del tribunale di Udine, che dispone la sua detenzione dovendo escontare la pena di 4 anni, 9 mesi e 2 giorni di reclusione per i reati di furto, rapina, resistenza a pubblico ufficiale, evasione ed altri reati minori.

TRIFONE E TERESA. Due anni fa, il 54enne era evaso dal Cro di Aviano, dove era ricoverato da un paio di giorni. Il suo nome era emerso anche tra le piste del duplice omicidio di Trifone Ragone e Teresa Costanza, i due fidanzati freddati all'esterno del palasport di Pordenone nel marzo 2015. Il 54enne, all'epoca, aveva sostenuto ai magistrati di essere stato ingaggiato dietro ad un compenso di uccidere dei due fidanzati.

CONVALIDA. K.L ora è stato portato in carcere e mercoledì dovrà comparire in udienza per la convalida dell’arresto in flagranza relativo ai reati commessi contestualmente al suo fermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento