menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricettatore di metalli arrestato in flagranza mentre pesa refurtiva

In carcere un 63enne padovano, sorpreso in un edificio in via Settima Strada in zona industriale con 200 chili di rame assieme ai due ladri autori del furto nella dismessa base aeronautica militare di Chioggia

Il furto era stato messo a segno in più fasi, impiegando più notti per recuperare tutta la refurtiva. Nel mirino dei ladri la base aeronautica militare a Chioggia dell'81° gruppo intercettatori teleguidati della 1° aerobrigata di Padova dismessa da anni. I malviventi erano entrati scassinando la recinzione e si erano quindi diretti nell'area di lancio dei missili dove, scavando, sono riusciti a dissotterrare ben 200 chilogrammi di cavi di rame dell'impianto elettrico sotterraneo.

LADRI E RICETTATORE. Sulle loro tracce però i carabinieri del Norm di Padova. Sabato mattina, seguendo i ladri, Vasile G., 66 anni, e Vasile A., 28 anni, entrambi romeni, i militari dell'arma sono riusciti a risalire al loro ricettatore, un 63enne padovano, Nereo B., ex idraulico residente in via Guizza ma domiciliato a Selvazzano, incensurato con precedenti di polizia. Quest'ultimo è stato sorpreso in flagranza mentre, nel magazzino che si era ricavato all'interno di una ditta in via Settimana Strada in zona industriale a Padova, stava per pesare il primo fasciame di refurtiva. Nei suoi confronti è scattato l'arresto in carcere obbligatorio, mentre i due romeni sono stati sottoposti a fermo per furto pluriaggravato e continuato. A seguito di perquisizione, i carabinieri hanno rinvenuto 5 chilogrammi di materiale fuso, probabilmente oro e argento forse provento di altri illeciti e un paio di orecchini da donna provento di furto nei giorni scorsi a Vigodarzere. Ulteriori indagini sono in corso per stringere il cerchio attorno a altre persone coinvolte nel furto e ricettazione di metalli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento