rotate-mobile
Cronaca Santo / Via Cesarotti

Goliardata a caro prezzo per un 21enne: vale una denuncia il cartello rubato a Trieste

Originario del Trentino, lo hanno beccato in strada mentre trasportava un segnale di divieto, che si è scoperto provenire dal Friuli e gli è costato un'accusa di ricettazione

Una bravata costata cara a un 21enne, scoperto in strada con un cartello rubato.

La curiosa vicenda

Si ricorderà la notte di mertedì il giovane trentino, residente a Bolzano, che alle 23.45 si è trovato a dover spiegare agli agenti di pattuglia cosa facesse in strada con un cartello stradale. Gli uomini delle volanti stavano perlustrando il centro storico quando in via Cesarotti hanno notto il giovane con il voluminoso cartello di divieto di accesso. Interrogato, il 21enne non ha saputo spiegare a cosa gli servisse nè dove lo aveva preso. Con un controllo più approfondito si è scoperto che non lo aveva rubato a Padova: il segnale è infatti di proprietà del comune di Trieste. Una bravata con gli amici, un gesto goliardico tra studenti? Stanno cercando di capirlo in questura, dove il ragazzo è stato denunciato per ricettazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Goliardata a caro prezzo per un 21enne: vale una denuncia il cartello rubato a Trieste

PadovaOggi è in caricamento