rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Stanghella

Impresa edile sotterra rifiuti pericolosi in giardino all'insaputa dei proprietari

I militari del Noe hanno individuato due siti sospetti: uno a Stanghella e l'altro a Rovigo. Nell'area padovana i proprietari, venuti a conoscenza del misfatto a proprie spese, avevano provveduto ad incaricare una ditta per bonificare l'area

I carabinieri del nucleo operativo ecologico di Venezia, a seguito di una segnalazione di un cittadino, giovedì, sono intervenuti in due abitazioni private nelle quali, circa un anno fa, in giardino, erano stati interrati rifiuti pericolosi come l’eternit e il cartone catramato. Dopo alcuni accertamenti i militari del Noe hanno individuato i siti sospetti: uno a Stanghella e l’altro a Rovigo.

COMMITTENTI IGNARI. Si tratta di due cortili con vicine le abitazioni private di cui una ancora in fase di ultimazione. Forte il sospetto dell’illecito smaltimento a carico della ditta che aveva eseguito, in entrambi i luoghi,  i lavori di costruzione dei fabbricati per l'abitazione. Addirittura l’interramento dei rifiuti sarebbe avvenuto all’insaputa dei committenti che, comunque, hanno appurato successivamente  l’illecito smaltimento dei rifiuti nel terreno dei propri giardini.

PERQUISIZIONE. Su disposizione della procura della Repubblica di Rovigo, quindi, i militari hanno eseguito una perquisizione nei siti in questione con la collaborazione dei vigili del fuoco dei comandi provinciali di Rovigo e Treviso intervenuti, per la particolare ricerca, con mezzi escavatori adeguati.

STANGHELLA. Nel sito di Stanghella, è stato accertato che nel frattempo i proprietari, venuti a conoscenza del misfatto compiuto dall’impresa edile interessata per la costruzione dell’abitazione, in autonomia e a proprie spese, nel febbraio scorso avevano provveduto ad incaricare una ditta specializzata per lo scavo di tutto il giardino, il recupero del materiale sotterrato (accertato essere in prevalenza pezzi di lastre di cemento-amianto) e lo smaltimento come previsto dalla legge.  L'area risulta pertanto regolarmente bonificata.

ROVIGO. Nel sito di Rovigo, invec, ad una profondità variabile da 1 a 2 metri e mezzo, sono stati trovati molti rifiuti, pericolosi e non pericolosi, costituiti prevalentemente da guaina catramata, scarti da demolizione, pezzi di ferro, residui di tubi di plastica e cemento. Qui resta da compiere l'attività di bonifica e nei prossimi giorni verrà approntato un piano di recupero e smaltimento.

IMPRESA EDILE. Segnalati all'autorità giudiziaria alcuni appartenenti all’impresa edile che aveva sotterrato i rifiuti con l’ipotesi di illecita raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti pericolosi e non pericolosi, nonché abbandono incontrollato di rifiuti tramite interramento da parte dell’ impresa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impresa edile sotterra rifiuti pericolosi in giardino all'insaputa dei proprietari

PadovaOggi è in caricamento