Rione Pescarotto, degrado in via Confalonieri

Condomini degradati di Via Confalonieri: avviato dall'Amministrazione un intervento per ripristinare la vivibilità dell’area. Protesta della consigliera d'opposizione Eleonora Mosco

La consigliera d'opposizione Eleonora Mosca, insieme con Davide Peron, amministratore condominiale di via Confalonieri, ha voluto attraverso una conferenza stampa portare all'attenzione della cittadinanza la situazione che si ta vivendo nel quartiere Pescarotto. Condomini degradati di Via Confalonieri già avviato dalla Amministrazione un intervento per ripristinare la vivibilità dell’area.

Residenti e abbandoni

E' più di qualche mese che i residenti del rione Pescarotto hanno segnalato all'Amministrazione comunale e agli altri Uffici competenti lo stato di degrado in cui versano gli immobili siti in via Confalonieri ai civici 15 A e 15B. Si tratta di due palazzine condominiali nei cui cortili sono presenti veicoli in stato di abbandono, vecchi elettrodomestici non più utilizzati, rifiuti e masserizie di vario genere, insomma, una sorta di discarica all'aperto. Tra le altre cose, si fa notare in particolare una vecchia imbarcazione del cui proprietario probabilmente si sono perse le tracce. La situazione desta viva preoccupazione nella cittadinanza, anche per le problematiche di natura igienica che ne possono derivare. Ad inizio di marzo 2020, la Squadra Tutela Ambientale della Polizia Locale ha eseguito un ulteriore sopralluogo presso il condominio di via Confalonieri 15 B, rilevando la presenza di almeno tre veicoli classificabili come rifiuti in quanto privi di parti essenziali quali, pezzi del motore, radiatore, gruppi ottici, vetri, interni, sedili, volante, ecc.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Polizia Locale

Il rischio prevalente che accomuna questa tipologia di rifiuto è quello di percolamento di liquidi inquinanti, con pericolo concreto di contaminazione del suolo. Le risultanze dell'attività ricognitiva effettuate dalla Polizia Locale, corredate da circostanziata documentazione fotografica, sono state trasmesse agli uffici del Settore Ambiente e Territorio del Comune, che sta curando l'iter finalizzato all'individuazione dei proprietari e all'adozione di specifiche Ordinanze che consentiranno prima di tutto la radiazione e poi lo smaltimento dei rottami di veicolo presenti. Determinante nella gestione della complessa vicenda si sta dimostrando la collaborazione tra la Polizia Locale e l'amministratore condominiale. Si auspica di poter osservare a breve i primi risultati positivi, con miglioramento delle condizioni di vivibilità della zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento