menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riqualificazione di via Anelli: pronti 5 milioni di euro per riscattare gli appartamenti dei privati

Il Comune ha a disposizione una cifra che permetterebbe il passo decisivo verso il recupero dell'area. Resta aperta l'ipotesi della cessione al demanio e della nuova questura

Manca ancora l'ufficialità, che arriverà lunedì durante la riunione del consiglio comunale, ma la svolta sulla questione di via Anelli sembra cosa fatta. Come riportano i quotidiani locali, il Comune ha a disposizione 5 milioni di euro per la riqualificazione del complesso in zona Stanga.

La trattativa

La cifra stanziata dall'assestamento di bilancio servirà a realizzare uno dei progetti che più stanno a cuore all'amministrazione Giordani, che prevede di riscattare tutti gli appartamenti che ancora appartengono a privati per poi procedere con il piano di recupero. L'ex complesso Serenissima, cinque palazzoni e 280 abitazioni chiusi dal 2007, è una spina nel fianco per palazzo Moroni. La maggior parte degli appartamenti è di proprietà del Comune e dell'Ater, ma una parte resta in mano ai privati che non accettano di svendere. I 5 milioni di euro permetterebbero di risolvere in fretta il problema, mettendo d'accordo proprietari e amministrazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I progetti del Comune e la sicurezza del quartiere

Risale a settembre l'esposto del Comitato Stanga da cui è partita l'inchiesta aperta dalla procura contro i fenomeni di degrado e la mancata bonifica dell'area. Da allora via Anelli è tornata a essere uno dei temi caldi in città e il Comune vuole avviare al più presto le pratiche di riqualificazione. A febbraio il sindaco Giordani e l'assessore Micalizzi avevano espresso la volontà di finalizzare la trattativa con i privati, anche nell'ottica del progetto sulla nuova questura decentrata. L'idea prevede di cedere il complesso Serenissima al Demanio in cambio dell'ex caserma Prandina e di realizzare l'edificio di polizia all'interno della Cittadella Stanga, per rendere i servizi più accessibili spostandoli dalla zona ztl e aumentando il livello di sicurezza del quartiere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento