menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piove di Sacco, evade dai domiciliari e fa a botte in un bar

Protagonista un marocchino 32enne che è venuto alle mani con un operaio 43enne del posto per futili motivi. Fuggito prima dell'arrivo dei carabinieri, è stato però poi rintracciato e nuovamente arrestato per evasione

È uscito di casa in barba agli arresti domiciliari a cui era sottoposto e, recatosi in un bar di Piove di Sacco, ha finito col venire alle mani per futili motivi con un altro avventore.

LA ZUFFA. Una rissa che gli è costata la frattura del setto nasale e, soprattutto, un nuovo arresto da parte dei carabinieri della compagnia locale. Protagonista il pregiudicato 32enne marocchino Youssef E.S.

Youssef E.S.-2LA FUGA E L'ARRESTO. Nonostante quest'ultimo si fosse dato alla fuga poco prima dell'arrivo al bar dei carabinieri, tornandosene a casa come se nulla fosse, i militari dell'arma sono riusciti ugualmente a risalire a lui. Prima hanno infatti identificato l’altro contendente partecipe della colluttazione, un operaio, 43enne del luogo, e successivamente hanno raccolto le testimonianze dei numerosi presenti.


REATO DI EVASIONE. L'allontanamento arbitrario dai domiciliari del marocchino ha configurato il reato di evasione, del quale ha dovuto rispondere davanti all'autorità giudiziaria stamane per direttissima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento