rotate-mobile
Cronaca

Rissa e schianto sulla vetrata del Gasoline: responsabile finisce ai domiciliari

Un video diffuso dalla polizia mostra l'uomo prendere un furgone contro la vetrata del locale, il giudice martedì ha disposto per lui gli arresti domiciliari

Il nomade che ha sfondato la vetrata del Gasoline nella notte tra sabato e domenica dopo una rissa è finito agli arresti domiciliari. Il Gip Tecla Cesaro ne ha convalidato le accuse martedì mattina: tentato omicidio plurimo, rissa, lesioni, danneggiamento, guida senza patente e guida in stato di ebrezza. Come riportano i quotidiani locali, il giovane che vive in un abitazione di edilizia pubblica residenziale in via Bajardi, è stato incolpato del gravissimo gesto accaduto al pub.

LA DINAMICA

Quella sera, come mostra un video diffuso dalla polizia, il nomade di 23 anni, insieme ad altri amici, aveva scatenato una rissa all’interno del Gasoline, dopo il rifiuto da parte del proprietario di somministrargli ancora alcolici. Una volta uscito dal locale si era messo alla guida di un furgone, lanciandolo a tutta velocità contro la vetrata del pub e evitando solo per puro caso tutti gli avventori che si erano spostati all’esterno, rischiando di falciarli. Molti di loro, terrorizzati, erano scappati, convinti di essere stati vittima di un attacco terroristico. Ora è finito agli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa e schianto sulla vetrata del Gasoline: responsabile finisce ai domiciliari

PadovaOggi è in caricamento