menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Botte fra genitori alla partita dei figli, rischiano entrambi il Daspo

A ventilare l'ipotesi il questore di Padova Ignazio Coccia, che attende il rapporto dei carabinieri intervenuti per dividere i genitori dopo la violenta lite scoppiata al campetto di via Bachelet a Busa di Vigonza

Davvero un bel pasticcio quello combinato dai due padri che sabato scorso si sono resi protagonisti di una violenta rissa a suon di calci, pugni e testate alla partita di calcio dei figli appena 12enni. Lo spettacolo decisamente poco edificante al quale hanno assistito i presenti, compresi i piccoli giocatori, potrebbe costare a entrambi il Daspo, ovvero il provvedimento con cui si fa divieto di accedere alle manifestazioni sportive. A ventilare l'ipotesi il questore di Padova Ignazio Coccia, che valuterà questa possibilità dopo che sul suo tavolo sarà finito il dettagliato rapporto dei carabinieri intervenuti per dividere i due genitori.

LA RISSA. A venire alle mani i papà di due esordienti della Vigontina e della Curtarolese. Uno dei due ha iniziato a insultare l'arbitro e quando si è messo in mezzo un altro genitore la situazione è degenerata completamente fino all'intervento dei militari e il ricorso alle cure mediche di cui hanno necessitato entrambi. I dirigenti delle due squadre hanno immediatamente stigmatizzato l'episodio in maniera decisa.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento