menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa a villa Barbieri, sgraditi apprezzamenti alla fidanzata: presi a testate e bottigliate

La zuffa all'1.40 di mercoledì, nel locale di via Venezuela a Padova. Sul posto la polizia, che ha rintracciato e denunciato i due tunisini, che hanno aggredito un gruppo di giovani italiani

Un apprezzamento decisamente sgradito nei confronti di una ragazza, già impegnata, e la serata "Tropicalismo" di martedì nel locale di Villa Barbieri in via Venezuela a Padova è degenerata in rissa tra un gruppo di avventori italiani e due tunisini, successivamente identificati e denunciati dagli agenti delle Volanti della polizia intervenuta sul posto.

AVVENTORI MOLESTI. La zuffa intorno all'1.40. A richiedere l'intervento dei poliziotti è stato il responsabile del locale, riferendo della presenza di avventori molesti. Le Volanti sono intervenute una prima volta senza riscontrare nulla e una seconda, quando la situazione era già degenerata. Al loro arrivo gli agenti hanno trovato solo gli italiani, tra cui uno sanguinante, che hanno descritto uno degli aggressori come un nordafricano, vestito di azzurro e con un cappellino da baseball rosso in testa. Costui, palesemente ubriaco, stando al racconto degli italiani, avrebbe mosso degli apprezzamenti molesti alla fidanzata di uno del loro gruppo.

TESTATA E BOTTIGLIATA. A quel punto, nella lite, il compagno della ragazza, un 23enne, avrebbe ricevuto una testata dal tunisino autore delle avances, mentre un secondo italiano, 24enne accorso in aiuto dell'amico, si sarebbe beccato uno schiaffo e una bottigliata in testa dal secondo tunisino sodale con il primo. I due nordafricani sono stati rintracciati dalla polizia ancora all'interno del locale e denunciati entrambi per lesioni personali aggravate. Si tratta di due pluripregiudicati: Z.K., 25enne, denunciato anche perché privo di documenti, e L.C., 22 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento