menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenta lite al campo nomadi per una separazione di matrimonio

La rissa martedì pomeriggio nell'insediamento rom di via Longhin a Padova. Protagonista un 26enne, malmenato dai parenti della moglie che lo scorso primo aprile gli aveva incendiato la roulotte

Far west al campo nomadi di via Longhin, nel pomeriggio di martedì, alle 14 a Padova, dove è andata in scena una violenta rissa in stile saloon nel contesto di una combattuta separazione di matrimonio.

LITE E BOTTE. Cartelloni pubblicitari usati come mazze e colpi di sedie sulla schiena hanno spedito all'ospedale lo sposo, L.C., 26 anni, al quale sono state riscontrate lesioni ed ecchimosi in tutto il corpo. Contro di quest'ultimo si è scatenata tutta la foga dei parenti della moglie, C.K., da cui si sta separando, uscita invece illesa dalla rissa e che lo scorso primo aprile aveva incendiato la roulotte del consorte mentre si trovavano a San Giacomo di Veglia a Vittorio Veneto nel Trevigiano. Per sedare gli accesi animi, al campo nomadi sono intervenuti i carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento