rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca Portello

River Fest, replica a Contin: "Proiettato 132 opere di artisti di tutto il mondo, non comprendiamo la polemica"

Le polemiche sul "luglio hot" dei Navigli hanno toccato anche il festival di cinema del Portello che con una nota ha risposto alle critiche dell'organizzatore dei Navigli

Non è piaciuto affatto il riferimento a quelli del River Fest (Associazione Culturale Researching Movies) nell'ambito della polemica tra alcune parti dell'amministrazione comunale e le manifestazioni "hot" previste ai Navigli, in questo mese di Luglio. Contin, evidentemente seccato per le critiche mosse dall'assessora alle politiche sociali Marta Nalin a un certo punto ha tirato in ballo il River Fest. L'Associazione Culturale Researching Movies ha così deciso di rispondere. 

La replica del River Fest a Chicco Contin

"L’Associazione Culturale Researching Movies ritiene necessarie alcune precisazioni in risposta alle recenti dichiarazioni del sig. Federico Contin. In data 15 settembre 2017 l’Associazione ha presentato all’amministrazione comunale regolare domanda per la concessione di contributo economico per la realizzazione dell’edizione 2018 del Portello River Festival e del River Film Festival, da svolgersi nella consueta ubicazione della Scalinata di Porta Portello, allegando un programma e un preventivo di spesa. Tale domanda è stata accolta con assegnazione di un contributo di euro 30mila (5mila euro erano in disavanzo per l’anno precedente, poiché la giunta Bitonci aveva erogato un contributo di importo inferiore. Il contributo per l’anno 2018 è dunque equivalente a quello assegnato dall’Assessora Monica Balbinot nel 2005, anno della prima edizione dei Festival). Attualmente, solo metà del contributo concesso dal Comune è stata corrisposta all'Associazione. Quest’anno la concessione di occupazione temporanea di suolo pubblico prevedeva il divieto di qualsiasi forma di vendita, escludendo la possibilità di installare e gestire il chiosco bar che negli anni scorsi aveva contribuito in maniera significativa alla copertura delle spese (bar i cui proventi erano stati inseriti sia nei bilanci degli anni precedenti sia nel preventivo di spesa presentato al Comune per l’edizione 2018). A causa di questo il festival musicale è saltato, ma la 12° edizione del River Film Festival dedicato ai cortometraggi si è svolta regolarmente, con la proiezione di 132 opere da 34 Paesi del mondo e ospiti internazionali (Stati Uniti, Canada, Irlanda, Regno Unito, Germania, Ucraina, Spagna, Iran, Iraq...). Ringraziamo il Settore Cultura del Comune di Padova e l’Università degli Studi di Padova per il patrocinio, i nostri media-partner il Mattino di Padova e 7Gold, il Burchiello...e soprattutto le tante persone che hanno partecipato ai nostri spettacoli, da sempre gratuiti.  Incoraggiati dal calore dimostratoci da artisti e pubblico ci impegneremo per dare continuità alla manifestazione anche nei prossimi anni, per continuare ad offrire occasioni di socialità, aggregazione e cultura per tutti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

River Fest, replica a Contin: "Proiettato 132 opere di artisti di tutto il mondo, non comprendiamo la polemica"

PadovaOggi è in caricamento