menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sarmeola è in lutto per la morte dell'allenatore Roberto Michelotto

Grande sportivo, lavoratore indefesso e marito e padre sempre presente. La malattia lo ha stroncato dopo 7 anni di battaglie, cure e operazioni. Lascia due figli di 24 e 17 anni, e la moglie. I funerali giovedì

Padre di famiglia, sportivo e grande lavoratore. Purtroppo anche ammalato, come riporta Il Mattino di Padova, da ormai 7 anni. Roberto Michelotto, 51enne di Sarmeola, non è sopravvissuto a quel male contro cui ha combattuto fino alla fine.

TRA FAMIGLIA, LAVORO E SPORT. Roberto lavorava come autista per una ditta di Mestrino e allenava gli Amatori della Rubanese. Fino a quando ha potuto non è mai venuto meno ai suoi impegni, lavorativi e sportivi. Sempre presente anche con la sua famiglia, con la moglie Valentina e i due figli, Nicola, 24 anni, e Roberta, 17. Poi però il suo stato di salute si era aggravato. Era lo scorso inverno. Aveva smesso di guidare il furgone e di allenare la squadra, ma continuava a svolgere altre mansioni in azienda e a recarsi in campo, dove non era mancato neanche dopo l'operazione chirurgica. Un uomo ben voluto da tutti. Giovedì pomeriggio in funerali a Sarmeola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento