Rogo al negozio delle Sorelle Ramonda: condannato a quattro anni di carcere

Emessa la sentenza contro l'uomo accusato di essere l’esecutore materiale dell’incendio che il 9 giugno del 2016 distrusse l’edificio di Sant’Angelo di Piove

Quattro anni e tre mesi di reclusione per l’uomo accusato di essere l’esecutore materiale dell’incendio che il 9 giugno del 2016 distrusse l’edificio di Sant’Angelo di Piove di Sacco dove c’era il negozio Sorelle Ramonda. Il rogo è scoppiato nelle stanze del centro estetico, al primo piano ed era gestito proprio dall’uomo. Il gip Domenica Garbadella mercoledì l’ha condannato con rito abbreviato.

L’esplosione

L’esplosione distrusse i divisori interni, scoperchiando il tetto e il soffitto di almeno metà dello stabile. Il Gip ha condannato l’imputato a risarcire tutti i danni subiti dalle parti civili con una provvisionale di 400mila euro in favore della società Fallimento Parolini Casa srl che è proprietaria dell’edificio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento