Rogo al negozio delle Sorelle Ramonda: condannato a quattro anni di carcere

Emessa la sentenza contro l'uomo accusato di essere l’esecutore materiale dell’incendio che il 9 giugno del 2016 distrusse l’edificio di Sant’Angelo di Piove

Quattro anni e tre mesi di reclusione per l’uomo accusato di essere l’esecutore materiale dell’incendio che il 9 giugno del 2016 distrusse l’edificio di Sant’Angelo di Piove di Sacco dove c’era il negozio Sorelle Ramonda. Il rogo è scoppiato nelle stanze del centro estetico, al primo piano ed era gestito proprio dall’uomo. Il gip Domenica Garbadella mercoledì l’ha condannato con rito abbreviato.

L’esplosione

L’esplosione distrusse i divisori interni, scoperchiando il tetto e il soffitto di almeno metà dello stabile. Il Gip ha condannato l’imputato a risarcire tutti i danni subiti dalle parti civili con una provvisionale di 400mila euro in favore della società Fallimento Parolini Casa srl che è proprietaria dell’edificio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camerieri di un ristorante del centro pestati a sangue: mascella distrutta per uno dei due

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Un vero regalo di Natale: musei gratis per un mese per padovani e studenti universitari

  • Sangue sulle strade padovane: frontale auto-furgone, un morto e due feriti

  • Parto di emergenza riuscito alla perfezione: la "nascita-lampo" di Ginevra a Camposampiero

  • Clio all'ombra del Santo: apre a Padova il temporary store della celebre make-up artist

Torna su
PadovaOggi è in caricamento