menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Pci contro la lotta armata

Il Pci contro la lotta armata

La prima donna eletta in consiglio regionale: addio a Rosetta Molinari

Staffetta partigiana, militante comunista, è stata dirigente dell'Unione donne italiane. Lunedì pomeriggio è venuta a mancare a Padova. Il ricordo di alcuni politici veneti e dai referenti della Cgil

Rosetta Molinari, staffetta partigiana, militante comunista, dirigente dell'Unione donne italiane nonchè prima consigliera regionale del Veneto, è venuta a mancare lunedì pomeriggio all'età di 88 anni. I militanti della Cgil di Padova la ricordano come un punto di riferimento fondamentale per le compagne del sindacato, per la sua sensibilità in merito ai temi di genere.

CGIL. "Ci mancherà la sua presenza assidua alle iniziative delle donne della Camera del lavoro e dello Spi - spiegano Christian Ferrari, segretario generale della Camera del lavoro di Padova e Rosanna Bettella, segretaria generale Spi Cgil Padova -  le lunghe telefonate in cui ripercorreva le battaglie della sua generazione per l’emancipazione delle donne, tema centrale nella sua esperienza politica e sindacale, che rimaneva ancora il suo assillo principale".

PARTITO DEMOCRATICO. "Con la scomparsa di Rosetta Molinari abbiamo perso una figura che ha rappresentato un triplice esempio di civilà politica - spiega il vice capogruppo del Partito democratico in Consilgio regionale, Piero Ruzzante - sia per l'istituzione regionale, sia per la cultura antifascista, sia per i diritti delle donne".

GRILLINI. "Come M5S non possiamo che prendere esempio dal coraggio di questa rappresentante dei cittadini" ricordano infine i rappresentanti del movimento politico penta stellato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento