menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incrocio della Stanga

L'incrocio della Stanga

Rotonda alla Stanga, si cambia: niente "fagiolo", nuovo progetto

Entro l'estate dovrebbe essere rivoluzionata la viabilità dello snodo più complicato del traffico di Padova, con una nuova soluzione: un maxi rondò da 56 metri di diametro e dal costo ridotto a un terzo rispetto alla precedente ipotesi

Il comune di Padova abbandona il progetto che prevedeva la realizzazione di una rotatoria a forma allungata a "fagiolo" alla Stanga, lo snodo più complicato della viabilità cittadina che vede l'intersecarsi di ben 6 strade, in favore di una nuova soluzione: un maxi rondò, dalla forma regolare, con un diametro complessivo di ben 56 metri.

MENO COSTI. Il nuovo assetto della viabilità della zona, in un primo tempo provvisorio, dovrebbe concretizzarsi entro l'estate. Il nuovo progetto prevede, oltre che una diversa forma, anche un minor costo, praticamente ridotto a un terzo (250mila euro) rispetto ai 750mila euro previsti per la rotonda a "fagiolo". L'opera porta la firma del professor Luca Della Lucia, docente di Ingegneria all'Università di Padova, che con i suoi collaboratori ha analizzato anche l'entità e la qualità del traffico del crocevia, mettendo in luce come l'ipotesi a "fagiolo", anzichè migliorare, avrebbe anche potuto peggiorare la viabilità, consentendo meno spazi di manovra e privilegiando direttrici secondarie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento