menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Intasca pensione sorella disabile senza pagarle la casa di cura

Un 62enne di Agna è stato condannato dal tribunale di Padova a 4 anni e 9 mesi per peculato in quanto impossessatosi indebitamente di 105mila euro della parente tra il 2003 e il 2010 in qualità di suo tutore

Avrebbe falsificato i rendiconti gonfiando le spese che sarebbero state sostenute per la sorella anche per esborsi mai effettuati o non correlati alla situazione della parente di cui era il tutore, al fine di appropriarsi indebitamente dei soldi della pensione di quest'ultima, disabile.

NON PAGAVA LA CASA DI CURA. Il giudice del tribunale di Padova Alessandro Apostoli Cappello, come riportano i quotidiani locali, ha condannato per peculato a 4 anni e 9 mesi di reclusione il fratello della donna, un 62enne di Agna, accusato di essersi impossessato di 105mila euro tra il 2003 e il 2010, cifra che sarebbe dovuta servire per pagare la retta della casa di cura - cosa che invece non avveniva - in cui alloggiava la sorella, deceduta un anno fa. A costituirsi parte civile è stata un'altra sorella, che dovrà essere risarcita per un importo che sarà definito in sede di processo civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Este: esplode bombola di gas, un uomo ferito gravemente

  • Cronaca

    Auto investe pedone: la vittima è deceduta

  • Sport

    Cittadella, a Empoli è 1 a 1

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento