rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Rubano

Mettono a segno il furto in azienda, ma vengono rintracciati dai carabinieri e denunciati

E' successo mercoledì sera in un'azienda di Rubano. La vittima dell'intrusione ha notato movimenti sospetti e ha subito allertato il 112. Il conseguente arrivo di una pattuglia ha consentito di bloccare i due ladri e recuperare la refurtiva

L'occhio attento del proprietario di una ditta e il tempestivo intervento delle forze dell'ordine hanno rovinato i piani ad una coppia di ladri. Hanno messo a segno un furto di un certo valore, ma i carabinieri li hanno intercettati e ora dovranno rispondere all'autorità giudiziaria di quanto commesso. Nei guai sono finiti un uomo di 56 anni di Carmignano di Brenta e il complice di 40 residente in provincia di Vicenza. In concorso sono stati denunciati per furto aggravato.

Cosa è successo

Nella serata del 15 marzo a Rubano la coppia si è intrufolata all'interno di una ditta per mettere a segno un furto. I movimenti dei due malviventi non sono passati inosservati al proprietario dell'azienda che ha subito avvisato il 112. L’immediato intervento di una pattuglia di carabinieri della stazione di Selvazzano ha permesso di individuare e fermare i due che nel frattempo si erano dati alla fuga a bordo di un furgoncino dove avevano riposto all'interno la refurtiva. Quando gli indagati si sono resi conto di avere i militari alle costole non hanno opposto alcuna resistenza. Il materiale recuperato, dei truciolati di ottone per un valore di 12mila euro, è stato riconsegnato al legittimo proprietario. Sarebbe stato rivenduto a qualche acquirente senza scrupoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mettono a segno il furto in azienda, ma vengono rintracciati dai carabinieri e denunciati

PadovaOggi è in caricamento