menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno storditore elettrico

Uno storditore elettrico

Sacra Famiglia, spacciatore al bar armato di uno storditore elettrico

L'andirivieni sospetto del tunisino dal locale era stato segnalato alla polizia dai residenti del quartiere. Perquisito, il 29enne è stato trovato con la cocaina, denaro provento di spaccio e l'arma di difesa

Andava e veniva, con fare sospetto, dal bar Luce di via Savona alla Sacra Famiglia. A fiutare i traffici illeciti del magrebino sono stati per primi i residenti che hanno segnalato la situazione alla polizia.

BECCATO IN FLAGRANTE. Attendendo il momento migliore per coglierlo in flagranza, gli agenti lo hanno perquisito dopo che aveva appena ceduto, nell'arco di appena dieci minuti, due dosi di cocaina a un 43enne e a un 47enne padovani, entrambi segnalati alla prefettura in qualità di assuntori di sostanze stupefacenti.

ARMATO DI STORDITORE ELETTRICO. 3 i grammi in tutto di droga sequestrati allo spacciatore, un tunisino 29enne con precedenti e sposato con un'italiana. Oltre che con la coca, la polizia lo ha trovato in possesso di 315 euro in contanti, provento di spaccio, e di uno storditore elettrico, tutto sequestrato. Processato con rito direttissimo, è stato condannato a due anni e due mesi di reclusione in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Attualità

Perquisizioni e ostacoli alle Coop: il Dap "commissaria" il Due Palazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento