menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'inaugurazione della sala del commiato al cimitero Maggiore di Padova

L'inaugurazione della sala del commiato al cimitero Maggiore di Padova

Sala del commiato e cremazione tracciabile: Padova si adegua ai tempi

Oggi l'inaugurazione al cimitero Maggiore di uno spazio alternativo per dire addio al caro estinto. Una tecnologia all'avanguardia consentirà di seguire le operazioni di cremazione evitando rischi imbarazzanti

Anche Padova, da oggi, ha la sua "sala del commiato" comunale nuova di zecca, un luogo alternativo ai canonici luoghi di culto già presenti in città, dove chiunque potrà organizzare un momento di raccoglimento secondo il credo religioso o il non credo del proprio caro estinto.

LA SALA. Si tratta di un'opera pubblica realizzata al cimitero Maggiore con 70 posti a sedere in grado di contenere 200 persone, tre salottini per i parenti, e dotata di filodiffusione, con uno schermo che è possibile collegare ad un computer per mostrare foto o filmati. "Un passo in avanti nel campo dei diritti civili", ha commentato il sindaco Flavio Zanonato. "Mancava un luogo in cui fosse possibile accogliere tutte le identità e in cui la sacralità possa trovare un ambito di espressione", ha aggiunto l'assessore ai servizi Cimiteriali Silvia Clai.

CREMAZIONI: A PADOVA SONO IL 50%

CREMAZIONI "TRACCIABILI". A Padova le cremazioni sono richieste nel 52% dei casi e ampia soddisfazione per la sala e per i due forni crematori ora dotati anche di una tecnologia all'avanguardia che consente di tracciare le operazioni di cremazione evitando rischi imbarazzanti è stata espressa dai presidenti dell'associazione Socrem e dell'Unione degli atei e degli agnostici razionalisti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento