rotate-mobile
Cronaca Selvazzano Dentro

Sale gioco, il Consiglio di Stato appoggia Selvazzano: "Vanno tutelati i cittadini" 

Confermata, in attesa dell'appello, la disposizione di imporre un "distanziometro" per l'apertura di nuove sale gioco. A novembre la bocciatura del Tar dopo il ricorso di Allstar srl

Il Consiglio di Stato ha momentaneamente salvato il regolamento comunale di Selvazzano Dentro, che prevede un “distanziometro” per separare di almeno 500 metri sale giochi e locali con slot machine di nuova apertura.

Il ricorso

Come riporta Agipronews, palazzo Spada ha accolto la domanda cautelare presentata dal comune padovano, le cui disposizioni erano state bocciate dal Tar del Veneto quattro mesi fa. Lo scorso novembre il tribunale amministrativo di primo grado aveva accolto il ricorso presentato dalla società Allstar srl, gestrice di sale giochi, che riteneva sproporzionati gli effetti del regolamento. Le motivazioni della ditta si basavano sul fatto che il "distanziometro" adottato a Selvazzano avrebbe precluso ogni attività di gioco in quasi tutto il territorio comunale.

La tutela dei cittadini

Si attende la fase di merito in appello, ma nel frattempo il Consiglio di Stato ha ritenuto di dover tutelare la salute dei cittadini, "in particolare nell’interesse pubblico della lotta alle ludopatie", accogliendo le richieste dell'amministrazione selvazzanese. L’annullamento del regolamento voluto dal Tar del Veneto è stato dunque sospeso, anche se la perizia presentata dalla Allstar  "merita un opportuno approfondimento", scrive il Consiglio nell’ordinanza. L’udienza di merito decisiva è stata fissata per l’8 novembre prossimo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sale gioco, il Consiglio di Stato appoggia Selvazzano: "Vanno tutelati i cittadini" 

PadovaOggi è in caricamento