rotate-mobile
Cronaca

Un regalo di Natale sgradito: salta il tempo pieno alla scuola primaria di Treponti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

Riceviamo e pubblichiamo:

"Dove siano le ragioni e dove siano le colpe, ormai, poco importa, perché quando si tagliano servizi ai cittadini è sempre una sconfitta. Una sconfitta ancora più grave quando le vittime di questi tagli sono i bambini e le loro famiglie. É una sconfitta per le istituzioni che devono guidare il paese, perché esse sono l'espressione del voto: hanno avuto un mandato che stanno disattendendo.

É una situazione insostenibile per l'Istituto Comprensivo di Teolo che da anni chiede aiuto economico e concreto, purtroppo senza essere ascoltato, circa la gestione dei plessi. Lo chiede al Provveditorato agli Studi per la parte di competenza del personale e lo chiede al Comune di Teolo per la gestione degli spazi.

Ora si è arrivati alla stretta finale: Treponti, Teolo, Tramonte i candidati a mantenere il tempo pieno; ha avuto la peggio il plesso di Treponti che tra l'altro accoglie bambini dal centro più popoloso del comune. Il gruppo consiliare Teolo Civico 34 comprende il travaglio intellettuale e personale dei componenti del Consiglio di Istituto, che, loro malgrado, hanno dovuto prendere una decisione. Non ha vinto nessuno, ci sono solo delle sconfitte.

Quattro anni fa, per iniziativa di un gruppo di genitori, il tempo prolungato era stato ottenuto e per quattro anni le iscrizioni hanno mantenuto un ottimo andamento, alimentando poi le scuole secondarie di primo grado di Bresseo: la domanda incontra l'offerta e tutto funziona, ma chi amministra non lo comprende e non lo governa.

La Vigilia di Natale arriva purtroppo la notizia che cambia tutto: l'amministrazione delega frettolosamente a una cooperativa la gestione del tempo scuola che è venuto a mancare, dichiarando che le famiglie non spenderanno un centesimo. Putroppo siamo abituati a vedere come quest'amministrazione si attivi solo a danno in corso, senza alcuna progettazione verso il futuro. Lo si è visto a Treponti, con il posizionamento di un container per la gestione della mensa scolastica; a San Biagio con la riduzione progressiva dei servizi all'interno della scuola; a Teolo dove senza investimenti sulla struttura il plesso sta progressivamente e irreversibilmente deteriorandosi e infine a Tramonte, dove gli spazi mancano e rendono difficile la didattica.

La difesa dell'amministrazione è la ristrutturazione del plesso di Bresseo, avvenuta però con fondi messi a disposizione dal Governo con obbligo di spesa. I cittadini, ormai assuefatti da una situazione di immobilismo, sembrano accettare rassegnati quanto accade. Investire nella scuola è da sempre un punto chiave nei nostri programmi, perché investire nella scuola vuol dire crescere persone preparate e pronte a governare con saggezza il futuro".

Gruppo consiliare Teolo Civico 34
Riccardo Beghin - Giovanni Monteleone - Giacomo Carraro

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un regalo di Natale sgradito: salta il tempo pieno alla scuola primaria di Treponti

PadovaOggi è in caricamento