rotate-mobile
Cronaca

Salva due persone in mare, poi il malore: muore nel grossetano l'imprenditore Andrea Zanella

Andrea Zanella, dopo un gesto di grandissima generosità che ha contribuito a salvare due persone si è sentito male e neppure l'intervento dei soccorsi è riuscito a salvarlo

Era con la moglie in spiaggia, a Porto Ercole, in provincia di Grosseto, Toscana. Si è gettato nelle acque per aiutare due persone, un padre e il figlio, che si trovavano in difficoltà.

Salvataggio

Stavano facendo il bagno nelle onde, il primo a mostrare segni di grande difficoltà è stato il ventenne, così il padre ha cercato di aiutarlo, ma i due non riuscivano a tornare a riva. A quel punto Andrea Zanella, in via Altinate titolare del negozio Pinaider, si è gettato tra le onde senza pensarci troppo ed ha aiutato i due a rientrare insieme al bagnino della stabilimento. 

Malore

Come riporta Il Mattino di Padova, una volta tornato a riva, il malore fatale. E' morto così Andrea Zanella, dopo un gesto di generosità che ha contribuito a salvare due persone. Neppure i soccorsi sono riusciti a rianimarlo e salvargli la vita. La moglie che era con lui in vacanza, è stata ricoverata in ospedale perché in stato di choc. Zanella era uno dei riferimenti del Borgo Altinate, si è sempre adoperato per la valorizzazione del distretto di una delle zone più centrali di Padova. 

Ricordo

L'assessore Bressa ha così commentato la triste notizia: «Lascia sgomenti. Tutti in via Zabarella e via Altinate oltre che nel mondo del commercio conoscevano Andrea Zanella, un negoziante che si è sempre preso cura non solo della propria attività ma delle esigenze di tanti colleghi della zona, con la stessa generosità che purtroppo gli è stata fatale nello slancio di aiutare delle persone in difficoltà. La sua era una voce ferma e di carattere, una persona di valore di cui sentiremo la mancanza». 

Ascom

«Incredulità e un grande dolore per la scomparsa tragica e al tempo stesso eroica di un collega, ma prima di tutto di un amico». Patrizio Bertin, presidente dell'Ascom Confcommercio di Padova, ha condiviso anni di battaglie, di iniziative, di caffè presi al volo e anche di schermaglie dialettiche oltre che di vicinanza fisica dei rispettivi esercizi in via Zabarella per non essere profondamente colpito e addolorato per la scomparsa di Andrea Zanella. «Andrea - continua il presidente dell'Ascom Confcommercio - è stata una figura di enorme importanza per il commercio cittadino. Impegnato per dare pari dignità e opportunità commerciali a quello che è diventato per tutti "Borgo Altinate", non ha mai fatto mancare il suo contributo, talvolta critico ma sempre costruttivo, per consolidare nel tempo la grande tradizione del commercio padovano. D'altra parte il suo negozio, con la classe che lo contraddistingue, ha sempre rappresentato un punto di riferimento per chi, all'ordinario preferisce qualità, servizio, consiglio. Alla famiglia va l'abbraccio più sincero di tutto il commercio padovano che ad Andrea deve un enorme "grazie" di riconoscenza per ciò che ha realizzato e per lo sprone che, in tanti anni di lavoro, ha saputo offrire a decine di colleghi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salva due persone in mare, poi il malore: muore nel grossetano l'imprenditore Andrea Zanella

PadovaOggi è in caricamento