Arbitro soffoca dopo la partita: padovana salvata dalla prontezza di una giocatrice

Tragedia sfiorata a Terni, dove il direttore di gara Elena Lunardi è stata salvata dalla calciatrice Pamela Presto. Sabato sera si sono rincontrate e abbracciate per la premiazione

L'abbraccio tra Elena Lunardi e Pamela Presto. ©Divisione Calcio a 5

L'arbitro era a cena con i colleghi dopo il match quando un boccone di traverso ha innescato un principio di soffocamento. Come riporta Il Mattino di Padova, solo l'intervento tempestivo della giocatrice ha evitato il peggio.

L'incidente

Elena Lunardi, padovana, si trovava a Terni per arbitrare la semifinale scudetto di calcio a 5 tra Unicusano Ternana e Italcave Real Statte. Al termine della partita come di consueto la cena in compagnia, con gli altri direttori di gara e le squadre. Tutti i presenti sono ammutoliti quando si sono resi conto che la donna, nel tentativo di deglutire, stava soffocando.

L'intervento in extremis

Prima ancora di riuscire a chiamare i soccorsi, quando già la situazione sembrava disperata, è intervenuta Pamela Presto, giocatrice del team locale. Grazie a una buona dose di sangue freddo e alle informazioni imparate durante una lezione di primo soccorso, la dona è riuscita a praticare la manovra antisoffocamento all'arbitro, salvandole la vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La premiazione

Due settimane dopo, al termine della gara 1 della finale scudetto, che si giocava a Terni tra Unicusano e Kick Off Milano, dalla Divisione calcio a 5 è arrivato un simbolico riconoscimento per il gesto di Pamela, che ha anche potuto rincontrare Elena Lunardi. Dopo il toccante abbraccio tra le due donne, il delegato Umberto Ferrini ha consegnato alla giocatrice una targa di merito con la dedica del presidente Montemurro, per esprimere la gratitudine di tutto il mondo del futsal per il gesto che ha permesso di salvare una vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento a Padova e in Veneto: positive anche due sorelline di 3 e 6 anni

  • Maxi fallimento da 36milioni e frode fiscale: sequestrate aziende, case, Ferrari e Porshe

  • Uno «strepitoso» test rapido: bastano sette minuti per scoprire se si è positivi al Coronavirus

  • Scomparsa una 48enne: elicottero e sommozzatori al lavoro per trovarla

Torna su
PadovaOggi è in caricamento