menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta il suicidio dandosi fuoco, il compagno la salva: ricoverata con ustioni su buona parte del corpo

È accaduto a Padova, nel quartiere Arcella: l'uomo ha trovato la 52enne in fiamme sul letto e l'avrebbe portata fino al bagno bruciandosi a sua volta ma salvandole la vita

È una storia dai contorni ancora non chiarissimi, sviluppatasi in un contesto sociale degradato. Ma la cosa che più conta è che una vita sia stata salvata dopo un tentato suicidio.

I fatti

Per raccontarvela partiamo dal “fondo”: all'ospedale di Padova arriva un'ambulanza con una donna di 52 anni con parte del corpo bruciata. Le immediate cure consentono di stabilire che la signora ha ustioni sul 28% del corpo, e viene quindi sedata e ricoverata. Nel frattempo arriva al pronto soccorso anche il suo convivente, che presenta a sua volta ustioni alle mani: viene medicato, e sul posto si presenta la polizia, con gli agenti che raccolgono tutte le tessere del puzzle. Riuscendo a ricostruirlo in gran parte: la coppia abita nel quartiere Arcella con una terza coinquilina, che ha chiamato l'ambulanza dopo che l'uomo, al ritorno a casa, aveva trovato la propria compagna a letto già in fiamme (al suo fianco c'era una bottiglia di alcol denaturato) e senza pensarci su due volte l'aveva presa in braccio trasportandola fino in vasca da bagno per aprire l'acqua e spegnere il fuoco. Risultato: mani bruciate per l'uomo, ma donna salvata. Ancora incerte, invece, le cause che avrebbero portato la donna a cercare di togliersi la vita in quanto si trova ancora sedata.

Numeri utili

Ricordiamo che sono attivi alcuni numeri telefonici a cui chiunque può rivolgersi per avere supporto e aiuto psicologico:

Telefono Amico 199.284.284

Telefono Azzurro 1.96.96

Progetto InOltre 800.334.343

De Leo Fund 800.168.768

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento