menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stanghella, l'ospedale lo rimanda a casa: morto operaio 35enne

Il giovane Samuele Sebastiani si era recato lunedì al pronto soccorso di Monselice per i dolori alle spalle e al braccio accusati dopo una caduta sul ghiaccio. Dimesso con una leggera trombosi, ieri è stato trovato da un familiare senza vita sul letto

Era caduto sul ghiaccio e, lunedì, si era recato al pronto soccorso dell'ospedale di Monselice per farsi controllare quelle spalle e il braccio che gli doloravano senza tregua da ore.

LA VITTIMA. Samuele Sebastiani, operaio 35enne residente in via Cuoro a Stanghella, secondo quanto riferiscono i parenti, è stato quindi subito rimandato a casa con la diagnosi di una leggera trombosi. E nel letto della propria abitazione, dopo che i dolori non si placavano, lo hanno trovato esanime ieri, martedì.


I FAMILIARI. Sul corpo del giovane il magistrato ha disposto l'autopsia per accertare le cause del decesso. I familiari chiedono venga fatta luce su eventuali responsabilità del nosocomio padovano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento