Sant'Angelo, imprenditore si uccide in azienda: l'attività era in crisi

Il suicidio martedì durante la pausa pranzo. Vittima il titolare di una ditta che commercializza biciclette e accessori, 57 anni, residente a Legnaro, sposato e con figli. Negli ultimi tempi aveva pensato di chiudere bottega

Più che debiti insormontabili, che non c'erano, il disagio per la mancanza di lavoro, per la difficoltà nel riuscire a continuare l'attività e dare lavoro ai dipendenti. Sembrerebbe questo il movente che avrebbe spinto il titolare di una ditta di Sant'Angelo di Piove di Sacco al suicidio.

IMPICCATO IN AZIENDA. L'imprenditore, 57 anni, sposato e con figli, residente a Legnaro, è stato trovato morto, impiccato ad un ramo di un albero del giardino con un cavo elettrico, dalle stesse maestranze all'interno della sua piccola attività di commercializzazione di cicli e accessori al rientro dalla pausa pranzo. Sconvolti i lavoratori e i familiari che, nonostante le difficoltà dell'azienda, mai avrebbero immaginato un gesto così estremo. Pare che l'uomo avesse radunato tutti i dipendenti per spiegare che sarebbe stato costretto a chiudere perché non c'era più lavoro e non riusciva più a pagare stipendi e tasse. Sul caso indagano i carabinieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

NUOVA VITTIMA DELLA CRISI. "Ai nostri uffici non si è mai rivolto e per quanto ci risulta non ha nemmeno mai avuto problemi con i dipendenti - il commento di Guglielmo Bazzato, assessore alle Politiche sociali di Sant'Angelo - Temo che questo gesto sia il risultato della paura di dover chiudere per mancanza di lavoro, purtroppo l'esito drammatico del difficile momento di crisi che stiamo vivendo". "L'azienda era sana, in ordine, non aveva problemi di insolvenza e fino ad oggi non aveva mai avuto difficoltà con i dipendenti - ha poi aggiunto il vicesindaco Chiara Benetazzo - forse si è visto costretto alla chiusura, senza più lavoro, e ha perso il controllo. Ciò che resta è l'amarezza per questa nuova vittima di una crisi che purtroppo qui da noi conosciamo bene".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo tornati da rischio basso a rischio elevato, lunedì inaspriamo le regole»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Scontro auto moto lungo la Romea: i veicoli prendono fuoco, morto il centauro

  • Live - Aumenta l'indice di contagiosità, botta e risposta Zaia-Crisanti

  • Live - Coronavirus, un nuovo decesso all'ospedale di Padova

Torna su
PadovaOggi è in caricamento