Cronaca

Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco: nel Padovano oltre 5.200 interventi in un anno

Dal 1° dicembre 2019 al 30 novembre 2020 nel Veneto sono stati 39.090 gli interventi dei vigili del fuoco a fronte di 57.211 squadre intervenute

Venerdì 4 dicembre i vigili del fuoco festeggiano Santa Barbara Patrona, la loro patrona. Santa Barbara  rappresenta la capacità di affrontare il pericolo con fede, coraggio e serenità e viene festeggiata dal personale in tutti i comandi e distaccamenti d’Italia. Vista la particolare situazione sanitaria si svolgeranno solo cerimonie religiose nel pieno rispetto delle disposizioni vigenti in materia di contenimento della diffusione del Covid, pertanto non verranno effettuate manovre o iniziative che possano creare situazioni di assembramento.

La giornata

La giornata è anche l’occasione per un bilancio dell’attività svolta nell’ultimo anno. Dal 1° dicembre 2019 al 30 novembre 2020 nel Veneto sono stati 39.090 gli interventi dei vigili del fuoco a fronte di 57.211 squadre intervenute. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente c’è stata una diminuzione pari 2.475 interventi. Mediamente ogni giorno i vigili del fuoco sono intervenuti  in regione 114 volte con la presenza di 156 squadre. La diminuzione degli interventi da mettere in relazione al particolare momento della pandemia. Il numero degli interventi dei comandi del veneto tutti in diminuzione eccetto Vicenza e Verona, dove l’incremento è dovuto ai numerosi interventi per il maltempo tra fine agosto e settembre. Sono stati 8.804 gli interventi del comando di Venezia a seguire il comando di Verona con quasi 6.508, Vicenza con 6.060, Treviso con 5.517, Padova con 5.206, Belluno con 3.970 e Rovigo con 2.808. 

Vigili fuoco interventi-2

Bilancio

Gli incendi sono stati 6.804 con una diminuzione di 384 interventi rispetto al periodo annuale preso in esame. Incrementano gli  interventi per soccorsi e salvataggi (7.180) tra cui rientra l’attività di ricerca persone secondo i piani delle prefetture. Tra le attività della direzione interregionale dei Vigili del fuoco del Veneto e Trentino Alto Adige il coordinamento dei 7 comandi provinciali, la gestione della colonna mobile regionale, del nucleo elicotteri di Venezia dei sommozzatori sempre della città lagunare e di Vicenza sede degli speleo sub della macro area Nord. Tra i compiti della direzione interregionale l’esame delle istanze di deroga alle normative vigenti antincendio: oltre 200 quelle esaminate nel 2020. Inoltre una volta il mese si è riunito anche il comitato tecnico regionale per l’esame della direttiva Seveso, (attività svolta dallo scorso  mese di marzo sempre in videoconferenza) che in Veneto riguarda 55 attività a rischio d’incidente rilevante. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco: nel Padovano oltre 5.200 interventi in un anno

PadovaOggi è in caricamento