menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo raid nei minimarket etnici: sanzioni pesanti alle macellerie per i cibi pericolosi

La polizia, con un consistente dispiegamento di forze, è tornata in piazza De Gasperi dove ha controllato le aree verdi, diversi veicoli e tre negozi di alimentari non a norma

Proseguono a ritmo serrato i controlli della polizia nella zona di piazza De Gasperi, dove altri minimarket sono stati sanzionati per il pessimo stato di conservazione di prodotti messi in vendita.

La task force

Le operazioni sono state svolte nell'ambito delle più estese verifiche contro la microciminalità nella zona, anche a fronte delle tante segnalazioni pervenute dai residenti. Giovedì pomeriggio sono stati impegnati gli agenti della questura, la polizia locale, la Ulss 6, le pattuglie del Reparto prevenzione crimine e l'unità cinofila.

Persone e auto

I controlli hanno interessato esercizi commerciali, zone verdi, persone e veicoli. 63 gli identificati, di cui 42 di origine straniera e 15 con precedenti penali, mentre le vetture sottoposte a verifica in due diversi punti di controllo sono state 33, con 2 multe per violazione del codice della strada.

Negozi non in regola

Gli agenti si sono concentrati in particolare su tre minimarket etnici, come già accaduto lo scorso sabato: numerose le sanzioni disposte dal personale veterinario. Principali indiziati i locali adibiti a macelleria, con la conseguente cattiva conservazione dei prodotti e la scarsissima igiene nelle fasi della lavorazione dei cibi. In uno dei negozi sono stati sequestrati 250 chili di carne in pessimo stato di conservazione e il cui consumo sarebbe potenzialmente pericoloso. A fronte delle ispezioni, ai reparti macelleria di due locali è stata sospesa la licenza. Riscontrate anche violazioni nelle norme di etichettatura e tracciabilità della merce a scaffale, che è stata sequestrata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento