menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scatole di Natale: si va verso le 10mila confezioni. Un successo l'iniziativa solidale

Un successo che è andato oltre qualsiasi previsione, in pochi giorni infatti sono state raccolte quasi diecimila scatole che sono state portate, lo scorso weekend, presso la sede della Cooperativa Città Solare che ha messo a disposizione gratuitamente un magazzino

Un successo che è andato oltre qualsiasi previsione, in pochi giorni infatti sono state raccolte quasi diecimila scatole che sono state portate, lo scorso weekend, presso la sede della Cooperativa Città Solare che ha messo a disposizione gratuitamente un magazzino. Una risposta incredibile se si pensa che l'iniziativa è stata lanciata i primi giorni di dicembre. «C'è stata una grandissima partecipazione da parte di singoli cittadini e di associazioni - spiega Dario Fallido, tra le volontarie promotrici dell'iniziativa insieme a Giorgia Dragotto, Sara Zanferrari, Glenda Spiller e Cristina Varotto - Le scatole, che saranno poi distribuite ai meno fortunati, sono state prima raccolte nei vari punti di raccolta e poi consegnate a noi questo weekend. Il penultimo passaggio è quello di farle avere alle varie associazioni che si sono rese disponibili nel distribuirle direttamente ai destinatari».

WhatsApp Image 2020-12-20 at 18.11.58-2

Il punto di raccolta che ha ricevuto più scatole è quello della parrocchia di Sant'Agostino: «Sono venuti a portarcele con un camion perché altrimenti avrebbero dovuto muovere troppe auto per consegnarcele. Hanno raccolto quasi seicento scatole», prosegue Daria. «Più di ottanta punti di raccolta in tutta la provincia di Padova. Ogni confezione è stata controllata, una ad una».

WhatsApp Image 2020-12-20 at 18.11.59-2

Ogni confezione nasconde una o più storie oltre che un gesto di generosità: «Le scatole sono tutte molto belle e curate, sia noi nel magazzino che precedentemente nei punti di raccolta si è controllato che non mancasse nulla e che le scatole non fossero rovinate. Un aspetto molto bello è che la maggior parte delle scatole indirizzate a bambini sono state curate da coetanei. I bambini hanno pensato ai bambini». I piccoli non sono riempito le scatole ma hanno molto spesso aggiunto un biglietto di auguri scritto di loro pugno: «Un altro aspetto curioso, visto che noi avevamo dato come indicazione quella di segnalare se il dono fosse poi destinato a un uomo o a una donna o a un bambino o una bambina, che sono arrivate anche scatole per nonne e nonni. Non ci avevamo pensato noi nel lanciare l'iniziativa, bello che qualcun altro invece lo abbia fatto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento