Cronaca

Capelli, barba e peli dei personaggi del cinema: premiato un padovano

Marco Revelant, "models supervisor" per la Weta Digital di Peter Jackson, è stato premiato dall'Accademy, lo scorso sabato 7 febbraio, con un "Sci-Tech Award" per la realizzazione del software "Barbershop"

Barbershop applicato a barba e baffi nello "Hobbit"

Marco Revelant, padovano, 45 anni, "models supervisor" per la Weta Digital di Peter Jackson in nuova Zelanda, è ora anche il vincitore di uno Sci-Tech Award, premio che gli è stato consegnato dall'Academy a Beverly Hills lo scorso 7 febbraio, per un sofisticato software che permette di manipolare direttamente peli, capelli e barba dei personaggi cinematografici creati in digitale.

L'ORIGINALISSIMO BARBERSHOP. Il software si chiama Barbershop e l'Accademy, nel consegnare il riconoscimento al padovano, ha specificato i criteri di innovazione che gli sono valsi la nomina e il premio. Il riconoscimento "per i concetti originali e la visione artistica" è stato assegnato perché ciò che permette Barbershop "non è possibile con altri sistemi esistenti". Insomma, creatività assoluta e innovazione, che aprono le porte ad un nuovo modo di "manipolare i capelli utilizzando un set di strumenti intuitivi, interattivi e procedurali, con un conseguente e notevole miglioramento della produttività e un controllo artistico più dettagliato".

GRANDI FILM. Tra i grandi lavori a cui Revelant ha partecipato, ci sono film come "King Kong", "Il signore degli anelli", "Avatar" e gli "Hobbit". Oltre al padovano, sono stati premiati anche i due colleghi Alasdair Coull e Shane Cooper per la progettazione architettonica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capelli, barba e peli dei personaggi del cinema: premiato un padovano

PadovaOggi è in caricamento