menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sciopero all'Ikea

Sciopero all'Ikea

Sciopero all'Ikea: decine di lavoratori in presidio all'ingresso

Striscioni, bandiere e cartelli eloquenti da parte dei dipendenti del negozio di Padova iscritti alle sigle sindacali confederate: disagio per i clienti

Domenica "movimentata" all'Ikea: decine e decine di lavoratori hanno incrociato le braccia all'esterno del punto vendita di via Fraccalanza a Padova Est. Dopo lo sciopero "a sorpresa" dei giorni scorsi, che ha visto coinvolti circa 100 dipendenti, i lavoratori sono tornati a darsi appuntamento all'ingresso del negozio.

IL PRESIDIO. Striscioni, bandiere ed anche qualche cartello eloquente ("i nostri diritti non si smontano") hanno accompagnato il presidio: sul tavolo sempre la questione del rinnovo del contratto integrativo aziendale che prevede tagli agli stipendi e adeguamenti in relazione ai bilanci del colosso svedese. Qualche disagio per i clienti che hanno potuto comunque entrare regolarmente nel negozio ma hanno trovato il bar e il ristorante chiusi oltre a disservizi nei settori Cambi & Resi, Småland, Finanziamenti e Pianificazione cucine.


Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Come fare una manicure semipermanente in casa senza l’uso della lampada

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento