menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sciopero lavoratori della Mediagraf "Un piano per superare la crisi"

I dipendenti dell'azienda, in viale della Navigazione Interna a Noventa Padovana, e i rappresentanti sindacali hanno annunciato un presidio per giovedì 21 maggio: "Serve un piano industriale per essere competitivi"

È stato indetto per giovedì 21 maggio lo sciopero dei lavoratori della Mediagraf di Noventa Padovana. L'azienda, di proprietà della Curia vescovile, dei Frati Minori di Sant'Antonio e della Cei, opera nel settore grafico-editoria e conta circa 150 dipendenti. I lavoratori e i rappresentanti sindacali si sono detti fortemente preoccupati per la mancanza di informazioni su un piano industriale che permetta all'azienda di uscire dalla crisi in maniera stabile e lungimirante attraverso degli investimenti mirati e tempestivi.

LE RAGIONI DELLO SCIOPERO. "A fronte di queste preoccupazioni – dichiarano Fabio Giuriati della Slc Cgil e Paola Guidolin della Fistel Cisl – tutti insieme abbiamo costruito responsabilmente un accordo per limitare i danni. I lavoratori, spinti da un forte senso di appartenenza e consapevolezza, hanno rinunciato ad un'importante parte della loro retribuzione, non solo per diminuire il peso economico finanziario dell'azienda, ma anche e soprattutto per dare più spazio a nuovi investimenti per un serio piano industriale che abbia una concreta progettualità futura. Riteniamo – proseguono i due sindacalisti – che l'assenza di un piano di investimenti importante non sia la strada da percorrere per un'azienda che negli anni si è sempre contraddistinta per innovazione e competitività".

LO SCIOPERO. L'assemblea dei lavoratori, in accordo con le organizzazioni sindacali, ha perciò concordato uno sciopero, per giovedì 21 maggio. Inoltre è organizzato per lo stesso giorno un presidio all'ingresso dell'azienda dalle ore 7 alle ore 13, in via della Navigazione Interna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento