Cronaca

A Padova scatta lo "sciopero della mensa" per la dignità dei poliziotti: il Sap si mobiltà

La protesta tocca anche la città del Santo dove il Sap provinciale ha indetto per giovedì 25 febbraio una giornata di moblitazione: "Un piccolo sacrificio per la dignità degli agenti"

La locandina del Sap

Da giorni il segretario generale del Sindacato autonomo di polizia Gianni Tonelli è in sciopero della fame. Una protesta che nasce dalla volontà di sensibilizzare il presidente della Repubblica sulla grave situazione che, ad avviso del Sap, si è creata con i vertici del Viminale che contrastrebbero le funzioni di vigilanza e denuncia del sindacato stesso.

PADOVA. Una protesta "per la nostra sicurezza e la nostra dignità" spiegano gli agenti e contro "la debilitazione dell'apparato della sicurezza, la repressione della libertà costituzionale e la persecuzione dei poliziotti cittadini". Una protesta che tocca anche la città del Santo dove, il Sap provinciale, ha indetto per giovedì 25 febbraio una giornata di moblitazione che prevede un vero e proprio sciopero della mensa.

BATTAGLIA. "Astieniti dall'andare in mensa - spiegano gli aderenti al Sap patavino attraverso un volantino - e con un piccolo sacrificio sarai anche tu protagonista di questa grande battaglia per la dignità dei poliziotti. La sicurezza nostra e dei cittadini, la nostra funzione e la nostra dignità vanno difese".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Padova scatta lo "sciopero della mensa" per la dignità dei poliziotti: il Sap si mobiltà

PadovaOggi è in caricamento