Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Università, esami a rischio nella sessione autunnale: 140 professori in sciopero

Nell'ateneo patavino si va verso la paralisi dei test fino al 31 ottobre. I docenti protestano per il mancato scatto nello stipendio in una vertenza che continua dal 2014

Esami universitari a rischio per lo sciopero dei professori che potrebbe far saltare alcuni appelli della sessione autunnale in programma dal 28 agosto fino al 31 ottobre. L’iniziativa a livello nazionale ha raccolto l’adesione di 140 docenti dell’ateneo patavino.

ADESIONE IN TUTTE LE FACOLTÀ.

I professori che potrebbero far saltare alcuni esami fanno parte di tutti i dipartimenti dell’ateneo, da psicologia a matematica, da chirurgia a economia, passando per biologia, sociologia e lingue. Non è comunque automatico che chi ha firmato la petizione incrocerà le braccia. Il “Movimento per la dignità della docenza universitaria” ha raccolto al livello nazionale circa 6mila firme, di cui 140 di docenti dell’università di Padova. Le proteste nascono dal mancato scatto nello stipendio, per una vertenza che si trascina dal 2014. Adesso i docenti hanno proclamato lo sciopero, una tipologia di protesta che rischia di mettere in ginocchio gli studenti, soprattutto chi è vicino alla laurea o deve partire per l’Erasmus.

LINEE GUIDA PER LO SCIOPERO.

Si può scioperare un solo giorno, in corrispondenza del primo appello in ordine temporale nel periodo 28 agosto-31 ottobre. Se un docente ha più insegnamenti, sciopera solo dal primo appello, se ha un solo appello per l’insegnamento da cui sciopera, deve chiedere alla segreteria di istituire un appello straordinario a partire dal quattordicesimo giorno dopo la data originaria. Se c’è una commissione d’esame formata da più docenti e non scioperano tutti, l’iscrizione può essere fatta e l’appello può svolgersi regolarmente, anche con dei docenti in meno.

STUDENTI PER UDU PADOVA.

“Le rivendicazioni dello sciopero sono più che legittime” spiegano gli Studenti per – Udu Padova “crediamo tuttavia che l’astensione dagli esami di profitto sia uno strumento di protesta sbagliato: rischia di produrre una spaccatura nell’università, invece di creare la coesione necessaria”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, esami a rischio nella sessione autunnale: 140 professori in sciopero

PadovaOggi è in caricamento