menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In alto lavoratori, in basso studenti in corteo a Padova (fonte: Twitter)

In alto lavoratori, in basso studenti in corteo a Padova (fonte: Twitter)

Sciopero generale della scuola 5 maggio 2015: il corteo a Padova

La manifestazione di martedì mattina, indetta da sindacati e lavoratori a cui partecipano in massa gli studenti. Il corteo per le vie della città del Santo contro la proposta di riforma "la buona scuola" e i test Invalsi

Lavoratori e lavoratrici del settore della formazione, studenti delle scuole superiori e universitari, genitori. Sono le diverse centinaia di manifestanti che, da tutto il Veneto e dal Nordest, si sono dati appuntamento martedì mattina 5 maggio intorno alle 9.30 in piazzale stazione a Padova e sono scesi per le strade della città del Santo in corteo per ribadire con forza la propria contrarietà alla proposta di riforma del governo Renzi, denominata "la buona scuola", e ai test Invalsi. La manifestazione, cui hanno preso parte anche alcuni gruppi vicini ai centri sociali padovani, si è svolta in maniera pacifica.

LE RAGIONI. Lo sciopero generale è stato indetto da Flc-Cgil, Cisl, Uil. Tra i punti più contestati del ddl: la figura del "preside-manager", che avrà molto più potere sull'avanzamento dei docenti; le ore di stage non retribuito per gli studenti a discapito di quelle di lezione, una scusa, per come la vedono i manifestanti, per far entrare i privati nel mondo della scuola pubblica, e farli accedere facilmente ad un infinito bacino di lavoratori gratuiti; l’applicazione, fin dalle elementari, dei test Invalsi (l'invito di chi protesta è di boicottarli nella giornata del 12 maggio) che valutano l'apprendimento degli studenti ed il metodo d'insegnamento dei docenti "abbandonando il pensiero critico a favore di un ragionamento schematico impostato solo ed esclusivamente su degli standard che non possono valere per ogni singolo o classe"; la destinazione carente delle risorse verso la scuola pubblica, con la mancanza strutturale per risanare l’edilizia scolastica fatiscente presente su tutto il territorio nazionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento