Cronaca

Scomparsa di Luca ed Edith, aperto un fascicolo per sequestro a scopo di terrorismo

Dalla Procura di Roma. Intanto il premier canadese Justin Trudeau tiene aperta una fiammella di speranza: «Da quello che mi risulta mi è sempre stato detto che si ritiene che Edith sia viva»

«Edith è viva». Bastano tre parole per tenere accesa la fiammella di speranza. Soprattutto se a pronunciarle è Justin Trudeau: il premier canadese ha parlato del caso della sparizione di Luca Tacchetto ed Edith Blais.

La scomparsa

Lo ha fatto nel corso di una conferenza stampa tenutasi a Ottawa, rispondendo a precisa domanda sulla sorte della ragazza canadese, scomparsa nel nulla in Burkina Faso insieme al ragazzo padovano. Trudeau ha confermato che le autorità locali stanno lavorando e collaborando con quelle internazionali per trovare i due ragazzi, aggiungendo poi: «Da quello che mi risulta mi è sempre stato detto che si ritiene che Edith sia viva». Nessun accenno a Luca Tacchetto, ma c'è quantomeno la conferma che le ricerche del padovano e della sua amica canadese proseguono a ritmo serrato.

L'inchiesta

La Procura di Roma, intanto, indaga per il reato di sequestro di persona a scopo di terrorismo in merito alla scomparsa in Burkina Faso dell'architetto padovano Luca Tacchetto. Il fascicolo era stato aperto inizialmente come modello 45, cioè senza indagati o ipotesi di reato. Il pm Sergio Colaiocco, titolare dell'indagine, ha adesso rubricato l'indagine con quanto previsto dall'articolo 289 bis del codice penale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa di Luca ed Edith, aperto un fascicolo per sequestro a scopo di terrorismo

PadovaOggi è in caricamento