Samira, giallo nel giallo: è scomparso anche il marito Mohammed

Possibile svolta nel caso della 43enne marocchina scomparsa da Stanghella. Dalla mattina del 1 gennaio anche il coniuge sarebbe irreperibile. I familiari hanno allertato i carabinieri

Mohammed Barbri e Samira El Attar

É un mistero senza fine quello che avvolge la storia di Samira El Attar. A 74 giorni dalla scomparsa della donna, anche il marito Mohammed Barbri risulta irreperibile dal giorno di Capodanno.

La scomparsa

A renderlo noto è stato il programma Rai "Storie Italiane" raccontando che a lanciare l'allarme sarebbero stati i parenti di Samira nella tarda serata di mercoledì. La famiglia infatti non riuscendo a contattare il quarantenne avrebbe allertato i carabinieri, che fin dal 21 ottobre seguono la vicenda della sparizione della donna. Mohammed sarebbe uscito dall'abitazione di via Nazionale a Stanghella la mattina presto del 1 gennaio, in sella a una bicicletta. Dove fosse diretto, al momento resta ignoto. Si sa solo che avrebbe comunicato ai parenti della moglie di dover sbrigare alcune commissioni. A fine giornata però non ha fatto rientro a casa e il cellulare risulterebbe staccato. Barbri da poco meno di un mese è stato iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Rovigo, con le accuse di omicidio e occultamento di cadavere. Dopo la prima ipotesi investigativa che aveva visto aprire un fascicolo a carico di ignoti per il sequestro di Samira, ora è proprio il marito il principale indiziato per la scomparsa della donna. La bambina della coppia, 4 anni, è attualmente con i parenti della madre.

La vicenda

Barbri si è sempre professato innocente e a più riprese è comparso in televisione e sui media lanciando appelli per ritrovare la moglie. Della donna dal 21 ottobre non vi sono più notizie: quella mattina Samira era uscita da quella stessa casa, anche lei in bicicletta, portando la figlioletta all'asilo e facendo visita a una vicina prima di sparire nel nulla. A cavallo del Natale anche la madre della donna aveva raggiunto l'Italia dal Marocco per assistere alle ricerche che fino a oggi, nonostante un imponente dispiegamento di uomini e mezzi, l'uso di georadar e cani molecolari, non hanno dato frutto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento