Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Scontri a Padova del 14 novembre Perquisite case attivisti del Pedro

Il blitz delle forze dell'ordine venerdì. Gli agenti hanno sequestrato 4 computer e 2 agende. Notificato l'avvio di un procedimento amministrativo per il foglio di via a carico di Zeno Rocca, già arrestato in passato

Attivisti schierati davanti agli uomini della polizia il 14 novembre (fonte: Twitter)

Agenti della Digos e della squadra Volanti di Padova si sono presentati venerdì all'alba, per perquisire una casa occupata da alcuni attivisti del centro sociale Pedro. Il blitz è collegato agli scontri registrati lo scorso 14 novembre in via Beato Pellegrino, quando rimase ferito anche il capo della Squadra Mobile Marco Calì ed altri agenti.

L'INCHIESTA: 30 manifestanti indagati

PC E AGENDINE. Nel corso della perquisizione, sono stati sequestrati quattro computer e due agendine, riconducibili a due esponenti del Pedro. Gli agenti hanno inoltre notificato l'avvio di un procedimento amministrativo per il foglio di via a carico di Zeno Rocca, residente a Pescantina, nel Veronese, già arrestato in passato per scontri avvenuti a Padova e in Val di Susa assieme ai No Tav.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri a Padova del 14 novembre Perquisite case attivisti del Pedro

PadovaOggi è in caricamento